Ancora una volta IKEA ci sorprende con un’idea semplice ma non banale: trasformare la già iconica borsa blu, capiente e funzionale non solo in negozio ma anche nella vita di tutti i giorni, in un oggetto dalle funzionalità nuove. Stiamo chiaramente parlando della famosissima FRAKTA, la borsa portatutto che riprende i due colori del brand, giallo se utilizzata all’interno degli store, azzurro se acquistata per l’utilizzo al di fuori.

Shopper personalizzate: tra innovazione e tradizione

Il valore delle shopper è innegabile. Uno dei gift personalizzati più gettonati da sempre, la shopper è una scelta tradizionale e mai inutile. Perché? Perché unisce l’utilità alle forti potenzialità di branding. Accessorio funzionale ed indossabile, può essere creato nei più svariati materiali, forme e dimensioni: il cartoncino avana sostenibile, la plastica 100% riciclata e riciclabile, il colore pantone del brand, la custodia multifunzione, la personalizzazione a 360°… le soluzioni sono davvero tantissime.

Quello che Ikea fa, è dare un nuovo valore ad un gift tradizionale, da sempre apprezzato ma, come dimostra la stessa strategia marketing Ikea, ancora più apprezzabile potenzialmente.

Cappottini per cani: manuale d’istruzioni

Nello specifico, IKEA Australia lancia un’iniziativa che propone ai consumatori alcuni differenti utilizzi della famosa FRAKTA, pubblicando una serie di manuali di istruzioni (dello stesso stile grafico e comunicativo di quelli per il classico montaggio dei mobili del brand) per la trasformazione delle borse IKEA in impermeabili per cani.

Il progetto, lanciato in occasione del primo di aprile, ha sfruttato l’ondata della tematica pesce d’aprile, proponendosi in bilico tra scherzo e realtà. Gli stessi manuali d’istruzioni hanno infatti la funzione di riportare quello che sembra uno scherzo, ad una dimensione realizzabile.

Branding oltre lo scherzo

Perfettamente in linea con la mission Ikea, questo progetto riporta in maniera scherzosa quanto il consumer, grazie a questo brand, può raggiungere e creare qualcosa di qualità, partendo da prodotti e forniture low cost.

Non solo cappottini per cani. Nel 2017 le aziende di abbigliamento Pleasures e Chinatown Market hanno creato un cappello realizzato con il tessuto della stessa FRAKTA. Lo stesso cappello, qualche anno dopo, è stato riproposto dallo stesso brand svedese.

Non solo moda: le mille idee dietro ad un gadget

Le strategie di branding legate alla borsa iKEA non sono solamente legate al riutilizzo e al mondo della moda.

Anche con metodi più tradizionali come personalizzazioni legate ad eventi particolari e versioni limited edition IKEA ha fatto emergere i propri valori attraverso la shopper.

Ciò che ci insegna il caso IKEA, è che spesso non è l’oggetto in sé a fare la differenza, ma la strategia che si sceglie di strutturarci intorno. Ne è un classico esempio il caso dell’edizione speciale HHSDJH. Stampata e commercializzata in seguito ad un post presumibilmente pubblicato per errore dall’account ufficiale IKEA, e che è subito diventato virale, e regalata ai fan più attivi e veloci.

Una strategia come questa non solo rimedia a quello che può essere un più o meno piccolo errore del brand, ma diventa veicolo di premialità e fidelizzazione.

Gadget, strategia e messaggio

I messaggi che IKEA ha veicolato tramite la sua shopper sono tanti e tanti ancora siamo sicuri arriveranno con il tempo.

Il vero valore di un gadget personalizzato sta nella potenzialità di vedersi trasformato in veicolo di messaggi, idee, valori. Per fare ciò, è necessario uno studio strategico integrato nel piano marketing del proprio brand.

Non è un passo da poco, ne siamo consapevoli. Ecco perché ci proponiamo come partner nella consulenza e creazione di strategie di neuromarketing strutturate sull’oggetto.

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi saperne di più

contattaci!