Work in progress

Raccontarsi non è mai semplice. Le domande iniziali sono molte: cosa vogliamo comunicare? A chi? Quale mezzo è il migliore per il nostro scopo e target?

Un buon artefatto comunicativo, esattamente come un buon gadget, nasce da un’attenta riflessione e analisi.

In un mondo in cui la qualità è importante, ma senza velocità è difficile arrivare alla mente e al cuore delle persone, abbiamo deciso di optare per un piccolo videoclip: veloce, esplicativo e facilmente fruibile.

Scelto il mezzo, è arrivato il momento di stilare uno storyboard. Sappiamo cosa vogliamo raccontare. Ora: come vogliamo raccontarlo? Infografiche? Riprese stile documentario? Metafore? Case study?

Una volta scelto il nostro modo, abbiamo contattato chi ci avrebbe aiutato nella realizzazione e montaggio delle riprese. Il nostro regista, Meldolens, dopo averci affiancati nella definizione dello storyboard, ha ricreato i luoghi delle riprese ed individuato il punto di vista migliore in cui posizionare la macchina da presa.

Con l’aiuto di qualche attore e di una truccatrice d’eccezione, Debora, è stato tutto molto semplice. Un paio di giornate di riprese e la palla passa di nuovo al nostro regista per il montaggio.

Un momento davvero importante è quello del primo montaggio. La versione beta è essenziale per capire se ciò che volevamo comunicare emerge correttamente ed istintivamente.

Ma questo lo lasceremo dire da voi, tra pochissime settimane sarà tutto sui vostri social!

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi saperne di più

contattaci!